mercoledì 2 luglio 2014

Papilio

Il nuovo vino bianco è pronto, lo abbiamo chiamato Papilio, è a base Nuragus (90%) il restante 10% è Nasco e Vermentino.

Il Nuragus 20 anni fa era il vitigno a bacca bianca più diffuso  in Sardegna, poi è stato espiantato in modo massiccio, in seguito ai contributi per l'estirpazione delle superfici vitate dell'UE.
Attualmente la sua produzione è la metà di quella del Vermentino e solo poche cantine lo imbottigliano, spesso mascherato da aggiunte di vitigni internazionali.
Noi abbiamo voluto proporlo cercando di evidenziare le sue particolarità.

Papilio è ottenuto dalla fermentazione spontanea dell'uva di un vigneto che ha di più di 50 anni.